Volevo solo leggere!

Il libro

TITOLO: Volevo solo leggere!

AUTORE: Cristina Bertasa

PREZZO: € 6,00

PAGINE: 32

FORMATO: 24×16,5cm

USCITA: settembre 2017

ISBN: 978-88-909598-7-5

Descrizione del libro

Il libro è una fiaba per bimbi e adulti: protagonista ne è il piccolo Luigino, tutto entusiasta di iniziare la scuola primaria, si ritrova nei primi anni di studio a scoprire di soffrire di dislessia.

Nel racconto, particolare attenzione è data alla fatica psicologica del bambino, alla sua insicurezza, all’umiliazione che subisce di veder frustrati i suoi sogni, quel “volevo solo leggere” che è poi titolo del libro… La grande fatica di sentirsi diverso.
Mentre il territorio, vale a dire le agenzie educative e sanitarie: la scuola, la società, l’ospedale, la famiglia si uniscono per costruire una rete, così da fornire percorsi in grado di far affrontare il problema al bambino, Luigino si ritrova a compiere un viaggio avventuroso e immaginario con il suo orsetto Bobby.
Un viaggio che ridona speranza al bambino e lo apre a un nuovo modo di conoscere e apprendere, restituendogli sicurezza in se stesso e nelle sue capacità.
È Bobby a condurlo in luoghi lontani, a dialogare con Luigino affinché prenda coscienza sì del limite che vive, ma anche delle vie per superarlo. Un viaggio che è chiara metafora del percorso sinergico compiuto con scuola, casa e struttura ospedaliera, alla ricerca del canale più idoneo per Luigino per apprendere, senza rinunciare necessariamente alla lettura in senso standard.

Il desiderio dell’autrice è che questo libro possa essere di esempio e speranza per tutti i bambini che si trovano a dover affrontare le stesse difficoltà di Luigino.
E come dice il professor Marzocchi, che ne ha curato la prefazione, “sarebbe bello che in tutte le scuole, leggessero questa storia per parlare delle differenze individuali […] far capire a tutti i bambini che ognuno è diverso anche nel modo di leggere…”.

L’Autrice

Cristina Bertasa, laureata in psicologia, è tutor DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento), per anni ha seguito nel doposcuola bambini con dislessia. Affiancando questi bambini, ha potuto comprendere la grande insicurezza che scoprirsi diversi genera in loro.
Con essi compie i percorsi necessari per metterli nelle condizioni di poter imparare e al contempo sta loro accanto affinché maturino autostima, sicurezza e non siano vittime del loro limite.
Questo è il suo primo libro.


Contatti: Facebook